Blog

Comunicazione Interpersonale

La Regola delle 10 P: Prima Pensa, Poi Parla, Perché Parole Poco Pensate Portano Pena

Vi è da sempre un proverbio che ha sempre toccato le mie corde e che rappresenta benissimo i concetti e le conoscenze che voglio condividere in questo articolo:

 

La lingua non ha ossa, ma ossa rompe

Anche nella lingua italiana ci sono molti di questi proverbi che però, anziché essere interpretati, vengono ormai scartati come frasetta desueta ed inutile.

 

Perché allora, oggi, le parole fanno ancora così male?

 

Perché, oggi, si incorre ancora così tanto in una profonda ignoranza di cosa sia veramente la comunicazione e quale sia il vero peso delle parole?

 

Voglio quindi subito condividere con te un meraviglioso esperimento che potrà subito donarti una chiara immagine dei significati che voglio che tu colga e ricorda del potere delle parole.

“Bullizza una pianta”

Il titolo dell’esperimento, dalla durata di 30 giorni, contro la violenza. Lo studio è stato ideato da Ikea a Dubai per risvegliare la coscienza dei ragazzini sulla violenza verbale e fisica ed è terminato il 4 maggio, giornata internazionale contro il bullismo. Nel periodo di riferimento gli alunni dovevano insultare continuamente una pianta e fare i complimenti all’altra. I risultati sono stati evidenti, quella bullizzata si presenta secca e morente.

La differenza nella salubrità della pianta sta proprio nelle parole dette agli alberelli poiché tutte e due sono state annaffiate e concimate allo stesso modo. Su un alberello gli alunni dicevano parole di incoraggiamento e complimenti e facevano carezze sull’altro insulti e offese.

 

Inoltre, i ragazzini sono stati incoraggiati a registrare quello che dicevano agli alberelli, sia di persona che attraverso i social network, in modo che le loro voci potessero essere ascoltate 24 ore su 24.

 

Il 4 maggio, tutti gli studenti sono stati chiamati a guardare con i loro occhi le conseguenze delle loro diverse azioni sulle piante.

 

Quella che aveva ricevuto parole e atti affettuosi continuava a crescere rigogliosamente mentre l’altra lottava per restare viva e appariva malata e con le foglie secche. Quello che succede a chi subisce quotidianamente atti di bullismo, verbali o fisici, è stato provato anche su altre tipologie di forma di vita.

 

Approfondiamo

Spero che questo esperimento abbia colto il tuo interesse e la tua attenzione proprio come lo ha fatto con me.

 

Devi sapere che vi sono moltissimi studi riguardo al potere delle parole poiché questo non riguarda solamente il campo della linguistica. Infatti, riguarda anche il potere del suono, delle onde emesse dal linguaggio e anche dagli impulsi stimolati dal sistema nervoso ed endocrino che reagiscono simultaneamente al significato delle parole che vengono udite e recepite.

 

Infatti, come puoi immaginare, le piante nell’esperimento non hanno udito o compreso il significato che noi diamo al linguaggio ma sono comunque state affette da livelli più sottili dell’energia e della potenza del suono che muta in base ai significati e all’energia che NOI diamo alle parole che emettiamo. Potente non è vero?

 

Ma andiamo per gradi.

 

Qui di seguito condividerò con te alcune conoscenze affinché tu possa essere il primo fautore di un miglioramento del mondo e della società poiché se non siamo noi i primi a modificare noi stessi come possiamo aspettare e pretendere che siano gli altri ad esserlo?

 

Una volta che capirai appieno quale sia il vero peso delle parole ed il loro potere mi aspetto quindi che anche tu diventi un ambasciatore di pace nel mondo della comunicazione interpersonale.

 

Partiamo quindi dal comprendere quale sia l’impatto linguistico dell’udire e percepire il significato di una parola detta.

 

Ogni essere umano ha naturalmente una diversa comprensione di parole, suoni, emozioni, percezioni e questo avviene poiché la struttura del pensiero che ci sorregge viene a crearsi e modellarsi nel corso della vita basandosi su eventi, convinzioni, valori, memorie e altri componenti che quindi risultano unici e irripetibili per ogni singolo individuo.

 

E questo è il primo vero motivo per cui avvengono discussioni, incomprensioni, carenze, omissioni. Poiché tutti coloro che ancora non conoscono questi segreti del linguaggio, credono che tutte le altre persone abbiamo significati simili ai loro riguardo a ciò che fa parte del loro bagaglio culturale.

 

Facciamo un esempio: se io dico AMORE

 

Chi non conosce le matrici della comunicazione pensa che per tutti sia chiaro quale sia il significato di amore e che per questo si intenda quello che conosce lui o lei.

 

Ma così non è! Affatto.

 

Devi sapere che ognuno di noi custodisce e comprende un diverso significato di Amore (e di ogni altro valore o nome) e anche se vi sono ovviamente punti in comune, ognuno differisce nell’intenderlo poiché differente è la struttura cognitiva che ha portato la persona alla comprensione della parola e dei significati/valori/memorie che compongono la struttura del pensiero.

 

Puoi ora iniziare a comprendere come sia veramente complesso riuscire a trovare una intesa immediata semplicemente adeguandosi al proprio registro comunicativo e senza quindi interessarsi di come l’altra persona vede ed intende il mondo attorno a sé.

 

Ed è qui che ovviamente entrano in campo le incomprensioni e il peso delle parole.

 

Se le parole sono semplici cose dette come è possibile che ci possono far soffrire?

 

Qual è questo misterioso meccanismo per cui tutto ciò avviene?

 

Te lo sei mai chiesto?

 

Ti do subito qualche chiarificazione:

Quando una parola viene da noi udita questa viene immediatamente filtrata ed analizzata dalla mente. È nella mente che la parola va a trovare i significati, i valori, le memorie a cui questa è in qualche modo legata e tutto questo avviene in frazioni di secondo ed in maniera completamente inconscia ed automatica (a meno che tu non sia cosciente di tutti questi funzionamenti e allora tu possa intervenire – che è la base dell’intelligenza emotiva).

 

Quando il messaggio verbale è stato registrato e compreso allora il messaggio passa al sistema nervoso, ai muscoli e al sistema endocrino (ghiandole) e questo messaggio (EMOZIONE) va quindi ad essere comunicato a tutto il corpo che genera tutte le risposte (Chimica, Ormoni, ecc.…) in risposta a tale significato.

 

Quindi, sì, hai capito bene.

 

Se difronte a te vi è una persona inconsapevole del potere della mente, della comunicazione e del linguaggio, anche UNA SOLA PAROLA detta con volontà di “spezzare ossa” può entrare nella mente, modificare le emozioni, creare e modificare la chimica del corpo e quindi andare a colpire ogni singolo angolo, muscolo e cellula del corpo della persona.

 

Ora che conosci questo immenso potere mi auguro che tu ne faccia buon uso poiché, al contrario, usando parole per “fortificare ossa” si riesce ad avere lo stesso impatto di prima portando però la persona a sentirsi bene e magari a spingerla verso un proprio miglioramento. (la base del feedback)

 

Potrei ovviamente proseguire per molto ma tutto questo va appreso in maniera precisa e per questo ci saranno presto i miei corsi dal vivo poiché ciò che hai letto in questo articolo è solamente una piccola pillola di ciò che insegno in formazione aziendale presso i miei clienti e nei miei percorsi di consulenza personalizzati.

 

Per il momento però puoi trovare molto nel mio ultimo libro RESET&RESTART: Il Linguaggio Segreto per una Vita di Successo e anche nel mio Videocorso Gratuito di quattro (4) ore Domina La Mente.

 

Commenta qui sotto con il primo ricordo che ti è tornato alla mente leggendo questo articolo!

A presto,

Simon Knight

CONDIVIDI ORA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Simon Knight

Simon Knight

Simon Knight è un consulente internazionale, punto di riferimento di numerosi imprenditori, professionisti e personaggi dello spettacolo.

Mind Training Expert, Esperto di tecniche di Comunicazione, guida i suoi clienti nel superare la confusione mentale, risolvere i più complessi problemi aziendali e fornire immediate soluzioni pratiche.

Qualificato come Ipnoterapeuta Clinico, Master Practitioner di Time Based Techniques, Master di programmazione Neuro-Linguistica, Maestro Ipnotista, Simon Knight ha la straordinaria capacità di fare luce sulle parti più profonde della mente per far emergere lo stato di maggior potere di ciascun individuo.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy