Comunicazione Interpersonale

Comunicare meglio? Smettila Di Dirmi Cosa NON Devo Fare!

Se vuoi essere compreso e comunicare al meglio è ora che impari a dire cosa vuoi che sia fatto!

 

Mi riferisco in particolar modo alle sconvolgenti campagne comunicative che continuo a vedere online in questo periodo di emergenza.

 

Decido di parlarne ora poiché credo che questo sia il momento in cui necessitiamo di efficienza, soprattutto comunicativa poiché abbiamo visto come sia stata l’ignoranza comunicativa a generare molti dubbi e problemi gestionali in tutto il tessuto nazionale e mondiale.

 

Fortunatamente, lavorando a livello Mondiale e internazionale, so benissimo che al di fuori del mediterraneo la consapevolezza e la conoscenza comunicativa è molto avanti ed è proprio per questo che ho deciso di impegnarmi qui nel mediterraneo per condividere più conoscenze possibili che ho appreso e apprendo nel mio lavoro all’estero.

 

Ed ora andiamo al dunque.

 

Prenderò d’esempio questa campagna comunicativa della Croce Rossa:

 

 

Ovviamente è da lodare in ogni modo questa iniziativa e questa intenzione di tutelare i nostri amici a quattro zampe e ci tengo a fare alcune precisazioni in merito proprio per potenziarne l’efficacia.

 

Ci sono quattro dettagli di questa campagna che sono disfunzionali e che paradossalmente, a livello inconscio-subconscio, ribaltano il significato e ne obliterano l’intenzione.

 

  1. La scritta in rosso con un comando in negativo (che spiegherò a breve)
  2. La scritta “CONTAGIOSI” …dello stesso colore del cane (facepalm)
  3. La scritta “non li abbandonate” richiama l’abbandono
  4. “Non trasmettono” nuovamente richiama la trasmissione

 

Ora ti spiego perché tutto ciò è estremamente disfunzionale.

 

Come avrai già letto in altri miei articoli hai potuto comprendere come la mente sia composta e in che modo sia prevalente l’inconscio.

 

A questo riguardo l’Inconscio non comprende e concepisce i comandi negativi.

 

Come? “In che senso?” ti potrai chiedere.

 

Se così fosse non avresti nemmeno compreso quello che ho appena scritto.

 

Invece è proprio così.

 

E questo avviene poiché la mente Inconscia va alla velocità della Luce e poiché dipende dai comandi linguistici della mente conscia, succede che se riceve un comando non chiaro questa inciampi bruscamente nel mezzo della corsa.

 

Cosa significa tutto ciò?

 

Confusione, dubbio, indecisione, vuoto…

 

E poiché la mente non può concepire uno spazio vuoto lo deve riempire al più presto con qualche significato.

 

E immagina un po’ quale sia il significato più immediato e vicino da cogliere in una frase con comando negativo?

 

Esatto! Proprio il comando negativo in sé! Come ad esempio:

 

NON siamo contagiosi!

 

Ok, aspetta, inciampo su NON…oh…e adesso?

 

Ah, capito, intendevi siamo contagiosi! Ok! Capito!

 

Potrà sembrarti strano e semplicistico ma ti assicuro che se ci pensi un attimo capirai quanto sia esattamente così.

 

Altri due esempi sono proprio i cani e i computer.

 

1) Esempio n.1

Prova a dire ad un cane:

Non andiamo adesso al parco, ci andiamo dopo!

Reazione: scodinzola e fa le feste poiché ha capito che si va al parco, comando che ha imparato benissimo.

(N.B.: ricorda che tutti i comandi inconsci dell’epoca moderna sono nati quasi tutti dall’addestramento per cani, quindi, fai poco il simpatico se pensi sia una cavolata…)

 

2) Esempio n.2

Con il computer

Ti sfido, ora, a prendere il mouse e dire al tuo computer il seguente comando da eseguire:

Non cancellare questa cartella!

Esatto, impossibile o comunque veramente disfunzionale e probabilmente un comando che richiede tantissimo tempo da far registrare e quindi non immediato!

Questo esempio è pertinente proprio perché la mente segue una programmazione molto simile a quella di un computer, soprattutto l’inconscio in merito ai comandi linguistici.

E ricordati, l’efficacia di un comando è pari all’immediatezza di risposta dall’inconscio dell’interlocutore altrimenti non è un comando ma un suggerimento ed una discussione e qualcosa di non autoritario o chiaro.

 

Per concludere, per comunicare al meglio è quindi vitale trovare delle forme attive come ottimamente è stato fatto con:

#iorestoacasa, #restiamoacasa.

 

Per questa della Croce Rossa a mio avviso il top sarebbe così:

 

 

Fammi sapere la tua opinione a riguardo commentando questo articolo.

 

Inoltre, Questo articolo è di grande importanza e di grande valore poiché è qualcosa che condivido solo con i miei clienti nelle mie consulenze a pagamento quindi cogli l’occasione e condividilo con chi credi ne possa trarre beneficio.

 

PREMI QUI per scoprire di più!

CONDIVIDI ORA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Simon Knight

Simon Knight è un consulente internazionale, punto di riferimento di numerosi imprenditori, professionisti e personaggi dello spettacolo.

Mind Training Expert, Esperto di tecniche di Comunicazione, guida i suoi clienti nel superare la confusione mentale, risolvere i più complessi problemi aziendali e fornire immediate soluzioni pratiche.

Qualificato come Ipnoterapeuta Clinico, Master Practitioner di Time Based Techniques, Master di programmazione Neuro-Linguistica, Maestro Ipnotista, Simon Knight ha la straordinaria capacità di fare luce sulle parti più profonde della mente per far emergere lo stato di maggior potere di ciascun individuo.